BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Lavoro

CUNEO FISCALE/ Lavoratori a progetto: ecco come stabilizzarli a costo zero

Foto InfophotoFoto Infophoto

Se quei lavoratori svolgessero effettivamente le attività descritte nei loro contratti - occasionali, senza orari o caratteristiche di subordinazione - nulla quaestio, ma il più delle volte si tratta di prestazioni che hanno tutte le caratteristiche del lavoro subordinato; a parte la precarietà e una minore, quando non del tutto assente, contribuzione. In più, i soggetti interessati da questi contratti, hanno una scarsa crescita salariale, ricevono un investimento formativo da parte dell'azienda nullo o molto limitato, hanno enormi difficoltà nell'accesso al credito, restano anche mesi senza stipendio tra un rinnovo e l'altro (quanti contratti scadono in giugno-luglio per poi ricominciare, quando va bene, a settembre?), sono i primi a essere tagliati quando l'azienda non naviga in buone acque.

In attesa di un intervento sistemico sul cuneo fiscale si potrebbe partire da qui, dallo stabilizzare i lavoratori precari mantenendo, per un certo periodo, il costo aziendale dei loro contratti attuali. Nella speranza che, nel frattempo, le assunzioni costino meno. Non sarebbe una buona scelta solo per le politiche occupazionali: sarebbe una scelta di civiltà.

© Riproduzione Riservata.