BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

IL CASO/ Quei diritti che tolgono lavoro ai giovani

Infophoto Infophoto

Perché allora non collegare i diritti a degli obiettivi collettivi presenti e futuri in modo che siano realmente sostenibili per tutti e per sempre? Che sia per un azienda, per il sistema sanitario o per quello pensionistico, la storia del nostro Paese ci ha insegnato amaramente che le leggi e i diritti hanno senso se sono sostenibili e un loro ripensamento “al ribasso” è costoso e problematico. La consapevolezza guadagnata ci deve insegnare a progettare incentivi e diritti che aiutino a diffondere un’etica collettiva e non a inseguire il proprio personale interesse, con il conseguente deperimento del contesto .

La questione giovanile ci insegna che un cattivo sistema di diritti, come il nostro, si ripercuote su alcuni, spesso con grave danno per tutti. Riprogettarlo in modo più equilibrato sarà la sfida del nostro futuro, sempre che a qualcuno interessi pensarci. Ai giovani, per forza di cose, dovrebbe interessare.

© Riproduzione Riservata.