BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

DIPENDENTI PA/ Forte: il mito del posto fisso rovina la riforma di Letta

Una protesta dei precari (Infophoto) Una protesta dei precari (Infophoto)

La pubblica amministrazione va concepita come un’azienda e non farlo è un passo indietro. Il pacchetto del governo è quindi finalizzato soltanto a dare soddisfazione ai sindacati che vogliono sistemare il maggior numero di persone possibili. E’ insomma l’Italia tradizionale, anche se poi per non mostrare che è un’altra operazione vecchia maniera si inventano delle presentazioni di nuovo genere.

 

Quindi è convinto che le vere priorità fossero altre?

Sì. Ciò di cui c’era bisogno era di un intervento per ricorrere a drastiche e importanti riorganizzazioni. Era inoltre necessario monitorare l’assenteismo nella pubblica amministrazione, come aveva iniziato a fare Brunetta, nonché promuovere le persone sulla base del merito, cioè a partire da criteri oggettivi come le qualificazioni, i corsi di formazione seguiti e i risultati ottenuti. I dipendenti pubblici andavano inoltre trasferiti dalle sedi nelle quali erano sovrabbondanti a quelle dove sono scarsi. Invece però di queste importanti misure di carattere generale, ci si diletta con delle piccole operazioni dimostrative, attuate tra l’altro con criteri poco chiari.

 

Che cosa ne pensa invece del provvedimento per ridurre le auto blu del 20%?

Mi domando in che modo si intendano ridurre le auto blu. Una soluzione potrebbe essere quella di ricorrere a veicoli forniti a noleggio da agenzie private. Si tratta comunque di questioni minori rispetto a quelle che il governo dovrebbe affrontare. Mi riferisco per esempio agli sprechi di authority, Regioni ed enti locali, ma anche alle imprese che se ne vanno all’estero, ai dubbi sul redditometro, all’alta velocità che va a rilento, ai fondi Ue che rischiano di rimanere inutilizzati. Per non parlare delle difficoltà di imprese pubbliche come Finmeccanica e della necessità di un rilancio di Alitalia.

 

(Pietro Vernizzi)

© Riproduzione Riservata.

COMMENTI
27/08/2013 - commento (francesco taddei)

Professor Forte, che faceva prima il signor Epifani, capo del partito di Letta?

 
27/08/2013 - Qui da riformare c'è l'aiuto alle PMI. (claudia mazzola)

I dipendenti pubblici e privati non si rendono conto di quanto sono fortunati, ne ho in famiglia, beati loro non sono riformati!