BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Lavoro

PENSIONI/ Esodati: licenziamenti individuali, ecco le condizioni per i nuovi 6.500 salvaguardati

Arriva la salvaguardia per altri 6.500 esodati. La platea di persone prevista dalla Riforma Fornero del dicembre 2011 è stata quindi ampliata grazie al decreto legge numero 102.

Foto InfoPhotoFoto InfoPhoto

Pensioni: arriva la salvaguardia per altri 6.500 esodati. La platea di persone prevista dalla Riforma Fornero del dicembre 2011 è stata quindi ampliata dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto legge numero 102, entrato in vigore il 31 agosto scorso, che prevede ulteriori disposizioni di salvaguardia per 6.500 esodati. In particolare, fa sapere l'Inps, tale decreto include tra i soggetti interessati alla concessione del beneficio della salvaguardia anche i lavoratori il cui rapporto di lavoro si sia risolto tra il primo gennaio 2009 ed il 31 dicembre 2011, ma a precise condizioni: i lavoratori, infatti, devono aver conseguito successivamente alla data di cessazione, la quale comunque non può essere anteriore al primo gennaio 2009 e successiva al 31 dicembre 2011, un reddito annuo lordo complessivo non superiore a 7.500 euro. Inoltre, devono risultare in possesso dei requisiti anagrafici e contributivi che, in base alla disciplina pensionistica vigente prima della data di entrata in vigore del decreto del 2011, avrebbero comportato la decorrenza del trattamento pensionistico entro il trentaseiesimo mese successivo alla data di entrata in vigore dello stesso decreto, vale a dire entro il 6 gennaio 2015.

© Riproduzione Riservata.