BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Lavoro

IDEE/ Il “vademecum” per una comunicazione da leader

InfophotoInfophoto

Tracciare il percorso: la vision è importante, ma è anche vero che grandi sogni non diventano realtà da soli. I leader devono avere piani dettagliati per poterli raggiungere. Devono avviare progetti, verificarne l’andamento e se necessario attuarne le necessarie azioni correttive. In una sola frase, i leader devono tracciare il percorso.

Infondere coraggio: quanto agli obiettivi, sfidanti e difficili da raggiungere, può succedere che le persone si possano sentire esauste, frustate e talvolta disincantate. Talvolta le differenze tra l’approccio idealistico e la dura realtà porta a gravi crisi di rigetto e di sconforto. È soprattutto a questo punto che il compito richiesto ai leader è proprio quello di infondere coraggio alla loro persone. Talvolta è importante lavorare sulle piccole cose, sui riconoscimenti ad esempio, che sono attività spesso trascurate, ma fondamentali dal punto di vista emozionale.

Mettere in discussione i paradigmi: la leadership è un processo pro-attivo e re-attivo, o peggio ancora passivo. Molti attribuiscono il successo dei leader alla “fortuna”, oppure al fatto che una persona è stata “l’uomo giusto al posto giusto, al momento giusto”. Eppure il fatto di aver anticipato un mercato, di aver puntato sull’innovazione tecnologica o su nuovi prodotti, di aver rotto le regole del passato per intraprendere nuove sfide, può essere la giusta chiave di lettura di un’attività che possiamo sintetizzare con la frase “mettere in discussione i paradigmi”.

L’uso della comunicazione diventa essenziale in almeno quattro dei cinque indirizzi precedentemente illustrati. Nell’ispirazione di una visione comune è racchiuso il cuore dell’azione di leadership: “Ho un sogno e te lo racconto in modo che insieme ci impegniamo a farlo diventare realtà!”. L’uso della comunicazione è fondamentale anche per mettere gli altri in grado di agire, fornendo indicazioni, direttive e insegnamenti utili a favorire tale processo.

Il leader agisce in prima persona traccia il percorso e lo descrive ai suoi seguaci, lasciando loro una strada sicura da percorrere.

© Riproduzione Riservata.