BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ARTICOLO 18/ 1984, quando Cgil e sindacati volevano cambiarlo

Infophoto Infophoto

Talvolta la storia si ripete prima in tragedia e poi in farsa. Davanti al dibattito attuale pare che le posizioni sindacali e di “sinistra” stiano in una riflessione che già molti anni fa era riscontrata da chi stava nella realtà del lavoro dell’epoca. Ricordo peraltro che il Pci si astenne sulla legge introduttiva dello Statuto dei lavoratori, proprio perché riteneva limitante per l’azione sindacale affidare i contenziosi ai giudici.

Il giustizialismo di questi anni non si è limitato a fare danni solo verso la necessità di riforma della procedura di giustizia, ma ha cancellato la memoria di elaborazioni che i riformisti avevano seminato nel corso della storia del Paese. Allora lo scontro sull’articolo 18 è si simbolico: indica la possibilità per la politica di tornare a esercitare la propria capacità di essere interprete della realtà e rimettere in moto il Paese. La storia si vendica di chi non vuole impararne la lezione.

© Riproduzione Riservata.