BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Lavoro

SPILLO/ Giovani e imprese, una "cura" inglese per l'apprendistato italiano

InfophotoInfophoto

Dare ai datori di lavoro il controllo diretto sul finanziamento della formazione esterna e la valutazione dei loro apprendisti è ritenuta la strada giusta per migliorare qualitativamente e quantitativamente l’apprendistato nel Regno Unito. Basandosi sui risultati della consultazione del 2013 e sulla scorta dei principi di finanziamento dell’Autumn Statement il governo si sta orientando sul modello Paye (sgravi fiscali sulle tasse a carico del datore) o su un modello di “credito per l’apprendistato” per le imprese.

L’obiettivo dichiarato del governo è dare corso al nuovo finanziamento pubblico dell’apprendistato nell’anno scolastico 2014/2015. Nel frattempo è già evidente come il processo di riforma in corso nel Regno Unito rappresenti un esempio di come stia diventando sempre più rilevante il ruolo della formazione all’interno del mercato del lavoro. Tale processo si caratterizza per il riconoscimento di una sorta di “diritto della produzione” che si concretizza nell’attenzione sempre maggiore alle imprese e al loro contributo nello sviluppo complessivo del capitale umano di un Paese.

© Riproduzione Riservata.