BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Lavoro

SPILLO/ La "buona azione" che i disoccupati si aspettano da Renzi

InfophotoInfophoto

Si prevede, ad esempio, tra i principi informatori della “grande riforma” renziana l’introduzione di nuovi meccanismi che prevedano un coinvolgimento attivo del soggetto beneficiario dei trattamenti favorendo, quando possibile, anche l’attivazione di percorsi finalizzati al supporto alle comunità locali di appartenenza.

A settembre per i beneficiari dell’onere, e l’onore, di governare il nostro Paese arriverà, quindi, il tempo (non più derogabile) delle scelte coraggiose in materia di lavoro e sviluppo. È questa oggi la “buona azione” che i cittadini, specialmente quelli più colpiti dalla crisi economica, chiedono di realizzare al boyscout Matteo.

 

In collaborazione con www.amicimarcobiagi.com

© Riproduzione Riservata.