BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ARTICOLO 18/ Benvenuto: Renzi faccia uno Statuto per i giovani

Infophoto Infophoto

Bisogna intendersi: più che le condizioni politiche ci devono essere i contenuti. Quando si parla di riscrivere lo Statuto dei Lavoratori, per eccesso di consenso sui temi generali poi si rischia di finire per non fare nulla. Ci sono problemi complessi che non possono essere risolti senza un approfondimento e un confronto con le forze economiche e sociali, coinvolgendo sindacati e imprenditori. Occorre un’idea di merito, che in questo momento non vedo, e un metodo che consenta di attuare un aggiornamento dello Statuto dei Lavoratori.

 

Renzi ha detto no alla concertazione. Può riscrivere lo Statuto senza ritrovarsi i sindacati contro?

Quando è stata fatta in modo serio, la concertazione ha prodotto risultati, come ha documentato in passato la vicenda della scala mobile e l’accordo raggiunto ai tempi del governo Ciampi. La concertazione non può essere indubbiamente perdita di tempo, e quindi va fatto di tutto affinché il confronto con le forze sociali ci sia. Queste ultime devono mettere in atto un confronto costruttivo. Se si vuole mettere mano a una modernizzazione dei rapporti tra le forze sociali e il governo, ciò non può avvenire solo con la buona volontà del Presidente del consiglio, bensì con la ricerca di un consenso anche con i sindacati.

 

(Pietro Vernizzi)

© Riproduzione Riservata.