BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Lavoro

JOBS ACT/ Poletti e Renzi, 3 mosse per rilanciare l'occupazione

Giuliano Poletti (Infophoto)Giuliano Poletti (Infophoto)

Flessibilità contrattuale Infine, il Governo dovrebbe attuare una diversa soluzione di flessibilità contrattuale che superi le problematiche (vecchie) legate al tema dell’articolo 18. Un disegno di legge che preveda la possibilità di poter inserire in un contratto di lavoro a tempo indeterminato una clausola che consenta al datore di lavoro un rafforzamento e un’estensione dello ius variandi, ad esempio mediante la modifica unilaterale delle mansioni (anche in deroga all’art. 21 03 c.c.), dell’orario di lavoro o della retribuzione.

L’utilizzo della clausola, comunque inefficace rispetto a specifici soggetti “deboli” quali, ad esempio, lavoratrici madri, disabili, ecc., sarebbe consentito solo in occasione di specifiche esigenze produttive, organizzative e prevedendo un termine di preavviso prima di disporre la modifica al rapporto di lavoro.

Invitiamo quindi il Ministro e il Governo a fare proprie queste nostre sollecitazioni di natura squisitamente oggettiva.

© Riproduzione Riservata.