BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Lavoro

SPILLO/ Se il flop di Garanzia giovani "prepara" il fallimento del Jobs Act

InfophotoInfophoto

È difficile pensare che se il fallimento è avvenuto in presenza di risorse e del sostanziale accordo tra sindacati, associazioni datoriali e governo, il Jobs Act possa portare a risultati concreti. In questo caso ci troviamo infatti in una situazione che vede spaccati i sindacati e la stessa maggioranza, anche all’interno del Pd.

Possiamo interpretare come un dato positivo il fatto che Garanzia giovani abbia fatto venire a galla problematiche che il Jobs Act vuole risolvere. Ma allora ci si chiede: perché rimandare la decisione sull’Agenzia Unica (già presente nelle linee guida presentate da Renzi l’8 gennaio) alla legge delega? Forse avrebbe potuto essere un segnale verso un sistema di politiche attive differenti, e in linea con l’impianto di Garanzia giovani previsto dalla Raccomandazione europea.

Non resta che aspettare un veloce cambio di rotta da parte delle regioni nel presentare i piani di attuazione, per evitare di perdere questi ultimi mesi e, soprattutto, queste risorse.

© Riproduzione Riservata.