BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

RIFORMA PENSIONI 2015/ La "staffetta" che vale più del referendum contro la Fornero

Fotolia Fotolia

Con la tecnologia e lo sviluppo tecnico il lavoro complessivo sta diminuendo. Evidentemente quindi un po’ di lavoro va ridistribuito, soprattutto le mansioni più ripetitive come nelle banche o nelle poste, e che non sono legate a particolari competenze come quelle di medici e scienziati.

 

Qual è quindi la sua proposta?

Dobbiamo fare in modo che ci sia un po’ di generosità intergenerazionale, incentivando a il lavoro part-time dopo i 55 anni e assumendo più giovani. Questo farebbe parte di una civiltà solidale e matura, e per promuoverla occorre che il part-time sia reso meno costoso. Con le attuali leggi l’onere per chi passa verso il part-time è molto forte. Occorrerebbe una minore rigidità, facendo lavorare qualche ora in meno i lavoratori più maturi e creando così lavoro per i giovani. Lo vedo come conseguenza inevitabile del principio di fraternità.

 

(Pietro Vernizzi)

© Riproduzione Riservata.