BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Lavoro

RIFORMA PENSIONI 2015/ News. Petteni (Cisl): niente costi sui cittadini per la flessibilità

Le news sulla riforma delle pensioni che il Governo Renzi si appresta a varare con la Legge di stabilità, che dovrebbe contenere misure su flessibilità, esodati e Opzione donna

InfophotoInfophoto

Sta per cominciare una settimana decisiva per gli italiani che attendono notizie sulla riforma delle pensioni (per l’Istat sono circa 2 milioni quelli che sarebbero interessati da un provvedimento di flessibilità): il 15 ottobre, infatti, il Governo dovrà approvare e presentare la Legge di stabilità, nella quale ha promesso di intervenire anche in materia fiscale, in particolare su tre fronti: pensione anticipata, esodati e Opzione donna. Come noto, sono svariate le ipotesi che si sono fatte sulle norme che potrebbero essere approvate dall’esecutivo e i ministri si sono limitati solamente a dire che il Governo deciderà collegialmente dopo aver valutato le diverse possibilità. Quel che è certo è che bisognerà evitare costi elevati.

E in questo senso il Segretario nazionale della Cisl, Gigi Petteni, chiede di fare in modo che non vengano scaricati totalmente sui cittadini i costi delle flessibilità. Il sindacalista ricorda che un meccanismo che consenta di andare in pensione anticipatamente potrebbe evitare il ripetersi di fenomeni come quello degli esodati, oltre a soddisfare le aspettative di turnover delle imprese. Petteni, in un’intervista che ci aveva rilasciato in estate, aveva detto di vedere di buon occhio la staffetta generazionale, intervento che però non sembra essere tra quelli allo studio del Governo.

© Riproduzione Riservata.