BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Lavoro

DOPO-EXPO/ La "ricchezza" che può aiutare giovani e imprese

InfophotoInfophoto

Al di là del fatto che, come ormai noto, il lavoro temporaneo è sempre più protagonista e che va visto come un'opportunità e non come una diminutio, va detto oggi che - quando manca meno di un mese dalla chiusura della grande kermesse - il sistema lavoro è giusto che si prepari a fare in modo non solo di ricollocare il flusso di risorse in uscita, ma anche di sfruttarne quelle competenze che, dentro un'esperienza come questa, non possono che essere cresciute e rafforzatesi. Sono moltissimi infatti quei giovani che da Expo hanno maturato non solo le propria abilità, ma anche una consapevolezza fondamentale per il lavoro e la vita del terzo millennio: per citare parole care ad Angelo Scola, "il campo è il mondo".

Certamente, non tutti i lavoratori saranno ricollocati. Alcuni non vogliono nemmeno esserlo: molti sono studenti e alla fine della manifestazione proseguiranno il loro percorso universitario; altri, in virtù delle loro potenzialità, si ricollocheranno autonomamente. La cosa fondamentale è che nessuno venga lasciato solo: Expo è un successo anche grazie al contributo dei lavoratori, è giusto che tutti abbiano la possibilità di non essere lasciati soli e di essere accompagnati nel percorso professionale. Anche su questo tema la bilateralità - quindi risorse private - può giocare un ruolo importante, ma è auspicabile che anche le istituzioni diano il loro apporto.

Le criticità dell'occupazione giovanile sono note: l'economia globale ne favorisce la mobilità verso altri paesi e questo non è di per sé un male, salvo che spesso il giovane cerca altrove perché in Italia non trova porte aperte. L'importante expertise cresciuta in questa occasione dai nostri giovani può rivelarsi importante per la nostra impresa, spesso in difficoltà nei processi di innovazione. La trasformazione delle imprese coincide sempre più con l'esigenza di rilanciarsi alla ricerca di mercati nuovi: quale migliore occasione di quella di avvalersi di chi ha fatto esperienza nel grande campo di Expo?

 

In collaborazione con www.think-in.it

© Riproduzione Riservata.