BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Riforma Pensioni 2015 / Tripiedi (M5S): flessibilità e lavoratori precoci, ecco come fare “giustizia”

Pier Carlo Padoan (Infophoto) Pier Carlo Padoan (Infophoto)

Mi pare un po’ azzardato parlare di proroga di Opzione Donna, che sarebbe del tutto auspicabile ma che non è certamente considerata come una priorità dal Governo: l’unico dato certo è che il fondo destinato all’Opzione Donna è stato svuotato e utilizzato per le manovre elettorali di Renzi. A oggi serviranno nuove coperture finanziare.

 

Ritiene necessarie misure pensionistiche ad hoc per lavoratori precoci e mestieri usuranti?

Certo. La politica in questi anni non ha tenuto conto dei molti cittadini penalizzati dalla manovra Fornero, votata da chi oggi la critica, in primis il Partito democratico. Noi abbiamo individuato un fondo ad hoc in attivo e sottoutilizzato dal 2011, con un avanzo di un miliardo e mezzo di euro. La nostra proposta è di inserire i lavoratori del comparto edile nel fondo usuranti (perché oggi il mestiere del muratore non è definito tale), molti dei quali tra l'altro lavoratori precoci. Abbiamo fatto anche una risoluzione a mia prima firma sul tema, approvata all’unanimità e sottoscritta da tutti i gruppi politici in commissione, ma come al solito il governo ha disatteso le aspettative dei lavoratori in primis e di tutti i componenti della commissione Lavoro, svuotando il fondo. Nonostante tutto, siamo riusciti a far calendarizzare la nostra proposta di legge sullo stesso tema. Faremo di tutto per portare a casa questo grande risultato.

© Riproduzione Riservata.