BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Lavoro

SINDACATI E POLITICA/ Il nuovo '93 pronto per l'Italia

InfophotoInfophoto

Il protocollo del ‘93 è un documento importante perché riferisce al noto modello della “concertazione” che si afferma in Italia negli anni Novanta, di cui proprio Carlo Azeglio Ciampi fu un grande sostenitore. L’esperienza della concertazione non è tuttavia stata longeva, anche perché con l’avvento sulla scena politica di Berlusconi (‘94) i rapporti tra governo e sindacati si sono fatti più difficili, tanto che più che concertare si è finiti presto col discutere all’infinito del nulla.

L’andamento dell’economia chiede periodicamente di rivedere regole, posizioni ed equilibri. Ora come allora, siamo molto vicini a un cambio di passo e a un nuovo scenario che non può non favorire il contratto. Non è la fine del sindacato - come qualcuno da tempo insinua -, ma è semmai l’inizio di una nuova stagione all’insegna della contrattazione. La strada è quella giusta, la domanda vera è se gli attori sono pronti.

 

Twitter @sabella_thinkin

© Riproduzione Riservata.