BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Lavoro

RIFORMA PENSIONI 2015/ Bonardo (Gi Group): flessibilità, il "salvagente" per completarla

Giuliano Poletti, ministro del Lavoro (Infophoto)Giuliano Poletti, ministro del Lavoro (Infophoto)

Il lavoro autonomo rappresenta effettivamente uno sbocco importante per la ricollocazione delle persone over 50, se ben supportate in questo tragitto. Così come può esserci un importante travaso di competenze verso le piccole e medie imprese. In entrambi i casi, le Agenzie per il lavoro private possono svolgere un ruolo fondamentale nell’accompagnare le persone e le imprese in questa transizione. Come avviene da alcuni anni in Regione Lombardia, purtroppo l’unica finora ad aver capito l’importanza delle politiche attive per la gestione e il funzionamento di un moderno mercato del lavoro, con il programma Dote Unica Lavoro. In pratica viene riconosciuto un voucher pubblico ai disoccupati che ne fanno richiesta, di importo differenziato in base al grado di svantaggio, per usufruire dei servizi di supporto alla ricollocazione. Questo voucher però può essere incassato dagli operatori dei servizi al lavoro prevalentemente a risultato raggiunto. Per avere un idea della sua efficacia basti dire che negli ultimi 2 anni il sistema dei servizi al lavoro lombardo, costituito da operatori pubblici e privati, con pari dignità di azione, ha preso in carico 70.479 persone, riavviandone professionalmente 49.680, con un tasso di avviamento al lavoro pari al 77,71%. Ora, con il decreto attuativo del Jobs Act in materia di riordino dei servizi al lavoro e delle politiche attive il Governo vuole estendere questa buona pratica al resto del Paese. Noi siamo pronti ad allargare la nostra operatività anche nelle altre Regioni, per dare a tutti gli italiani in cerca di lavoro questa stessa opportunità!

© Riproduzione Riservata.