BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Lavoro

RIFORMA PENSIONI 2015/ Il "mix" tra Boeri e Damiano che può aiutare gli italiani

Tito BoeriTito Boeri

E’ indubbio che il presidente dell’Inps sta entrando a gamba tesa in quello che rappresenta un tema politico. Molti nei corridoi del palazzo lo hanno criticato in quanto ritengono che l’Inps dovrebbe limitarsi a un ruolo tecnico, mentre è il Parlamento che deve legiferare. Io penso però che veniamo dalla notte buia rappresentata dal governo Monti e dalla riforma Fornero, con una serie di passaggi che non hanno sicuramente fatto bene al lavoro, al Welfare e ai pensionandi. Se qualcuno di esterno alla politica come Boeri esprime delle idee in modo deciso e forte, io quantomeno le leggo e le discuto.

Che cosa ne pensa infine dell’assegno previdenziale anticipato proposto dal Pd?

Non sono d’accordo. Tra l’altro si tratta di una proposta che era già stata teorizzata dall’ex ministro del Lavoro, Enrico Giovannini. Per quanto mi riguarda la ritengo inattuabile. Le persone devono andare in pensione con quanto effettivamente si meritano.

 

(Pietro Vernizzi)

© Riproduzione Riservata.