BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Lavoro

RIFORMA PENSIONI 2015/ Opzione donna, una “copertura” vale anche più della flessibilità

InfophotoInfophoto

Per un’azienda una donna che va in maternità rappresenta un costo. L’idea è scaricare qualsiasi tipo di costo, in modo da equiparare dipendenti donne e uomini. L’Inps è lo strumento attraverso cui è possibile realizzare delle politiche del lavoro ed esercitare delle opzioni. Poiché però le risorse non sono illimitate, bisogna scegliere tra la flessibilità in uscita e una riforma per la tutela delle donne. È una scelta politica, in quanto si tratta di stabilire quale sia la priorità. Intanto la Commissione Ue ha accolto la legge di stabilità con riserva, rinviando a primavera la decisione su alcuni punti.

Questo taglia le gambe a qualsiasi intervento previdenziale? Non credo, perché se il governo deciderà di fare la riforma delle pensioni la Commissione Ue si troverà di fronte al fatto compiuto. I maggiori o minori margini di bilancio dipenderanno anche dalle quote di rifugiati che saranno prese dai singoli Paesi. Questo tema non credo rappresenti un problema. La difficoltà delle donne con la maternità è invece proprio un dato di fatto. Anche se è chiaro che la flessibilità pensionistica porta più voti rispetto a una copertura totale del periodo di maternità.

 

(Pietro Vernizzi)

© Riproduzione Riservata.