BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

RIFORMA PENSIONI 2015/ Ultime notizie. ricalcolo pensioni da dicembre. Minoranza PD delusa per il no alla flessibilità (oggi, sabato 28 novembre 2015)

Riforma pensioni 2015, ultime notizie: dal prossimo mese di dicembre prende il via la ricostituzioni pensioni con relativo ricalcolo importo mensile (oggi, sabato 28 novembre 2015).

InfoPhoto InfoPhoto

Appurato ormai come il Governo Renzi abbia messo da parte la questione legate alla Flessibilità in uscita o quanto meno rimandata alla primavera del 2016, la Legge di Stabilità è in fase di approvazione alla Camera, previo inserimento di emendamenti che potrebbero modificarla in parte. Tuttavia all’interno dello stesso Partito Democratico che è il principale partito dell’attuale Maggioranza di Governo, ci sono diversi mal di pancia per non aver affrontato la flessibilità già in questa Legge di Stabilità. Nelle ultime ore alcuni membri del Pd come Cesare Damiano e Annamaria Parenti, entrambi inseriti nella Commissione Lavoro della Camera dei Deputati, hanno manifestato pubblicamente il proprio dissenso facendo notare come la flessibilità sarebbe stato un ottimo strumento anche per consentire ai giovani l’inserimento nel mondo del lavoro.

Mentre le Legge di Stabilità si avvia ad essere approvata con eventuali modifiche che stanno prendendo corpo alla Camera dei Deputati sotto forma di emendamenti, per tutti i pensioni arrivano buone notizie. Infatti, l’INPS ha effettuato la ricostituzione delle pensioni per una serie di trattamenti il che consentirà già nel prossimo mese di dicembre agli aventi diritto di ricevere un importo pensionistico ricalcolato. Tra le variazioni c’è quella del cedolino pensione per i lavoratori di gestione pubbliche, private, spettacolo e sport che sono interessate dallo sblocco della cosiddetta rivalutazione calcolata rispetto alla svalutazione. Si tratta di una diretta conseguenza delle sentenza che ha ritenuto illegittimo il blocco imposto per più anni dalla Riforma Fornero emanata nell’anno 2011. Ci sono diversi casi che daranno diritto a conguagli ed adeguamenti vari come ad esempio le prestazione assistenziali riviste sulla base delle dichiarazioni di ricovero oltre che una serie di importi aggiuntivi.

© Riproduzione Riservata.