BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SINDACATI E POLITICA/ Il "jolly Fiom" per sbloccare il contratto dei metalmeccanici

Maurizio Landini (Infophoto) Maurizio Landini (Infophoto)

La situazione pare tuttavia presentare uno scenario nuovo: Landini, che da quando è alla guida della Fiom non ha mai firmato un rinnovo contrattuale, dice che serve una risposta adeguata e possibilmente unitaria; e aggiunge - parole sue - "questo contratto lo vogliamo fare".

Ora, la volontà di Federmeccanica è chiara: o sarà un contratto unitario o non sarà. Dopo tre contratti separati e il caso Fiat, la volontà generale è quella di ricompattare il settore. Sarà la volta buona?

 

Twitter @sabella_thinkin

© Riproduzione Riservata.