BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

RIFORMA PENSIONI 2015/ Esodati, Gnecchi e Damiano studiano un nuovo intervento

Nonostante la riforma delle pensioni Fornero sia in vigore da più di quattro anni, ancora il problema degli esodati non sembra essere stato totalmente e definitivamente risolto

Infophoto Infophoto

Nonostante la riforma Fornero sia in vigore da più di quattro anni, ancora il problema degli esodati non sembra essere stato totalmente risolto. Per questo sembra che Laura Gnecchi e Cesare Damiano siano al lavoro per studiare un nuovo intervento. Il problema riguarda ovviamente le coperture finanziarie, tenendo anche conto che finora sono stati spesi 11,7 miliardi per i diversi provvedimenti di salvaguardia, l’ultimo dei quali approvato lo scorso anno. Resta però il fatto che ci sarebbero, secondo le stime della Cgil, ancora circa 350.000 persone che sono senza lavoro e senza pensione a causa dei provvedimenti adottati dal Governo Monti. Per questo i due deputati del Pd sono al lavoro. Forti anche delle recenti dichiarazioni del ministro Poletti, secondo cui va trovata una forma di flessibilità nel sistema previdenziale per evitare problemi a chi perde il lavoro in età avanzata, per certi versi una situazione simile a quella degli esodati.

© Riproduzione Riservata.