BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

JOBS ACT/ La "rivoluzione" per contratti e sindacati

Infophoto Infophoto

Gli amici del professor Biagi ci potranno, quindi, raccontare cosa, probabilmente, questi avrebbe pensato dell'impianto complessivo delle riforme dell'esecutivo Renzi e se, secondo la sua visione del diritto e della società, le scelte adottate saranno adeguate per imporre quella #svoltabuona al nostro mercato del lavoro, che il giuslavorista bolognese riteneva il peggiore al mondo, e se questa riforma sarà in grado di renderlo, finalmente, europeo, efficiente e moderno.


In collaborazione con www.amicimarcobiagi.com

© Riproduzione Riservata.

COMMENTI
18/03/2015 - Riforme Precedenti (Cochrane Zefrem)

Prima di commentare i primi risultati della riforma "Renzi" (di cui ovviamente gli effetti si debbono ancora dispiegare) sarebbe interessante sentire dall'On. Sacconi qualche considerazione sulla legge 276/2003 (firmatari Sacconi e Maroni) che ha introdotto forme di precarizzazione estrema del mercato del lavoro in Italia portando poi, in tempi di crisi, la disoccupazione giovanile ben oltre il 40%.