BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

RIFORMA PENSIONI 2015/ Ecco le “trappole” da evitare su flessibilità e pensioni d’oro

Infophoto Infophoto

Secondo le mie stime, si tratterebbe al più di 1-2 miliardi l’anno nei primi anni, che verrebbero ampiamente recuperati nel medio termine poiché se e quando i lavoratori otterranno la “busta arancione” (più volte promessa dall’Inps) con i dettagli delle loro spettanze, ritarderanno il più possibile (se non sono autonomamente benestanti) il momento di andare in pensione.

È utile ricordare che l’eventuale flessibilità riguarderebbe la previdenza “pubblica” o “statale” perché gran parte della previdenza privata (i fondi pensione) ha già forti elementi di “flessibilità” in entrata. I fondi pensione di nuova generazione sono collegati, in larga misura, alla previdenza pubblica in uscita; quindi, sotto questo profilo, il futuro dei beneficiari, in termini di “età di uscita”, è legato a quello delle pensioni Inps.

© Riproduzione Riservata.