BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Lavoro

RIFORMA PENSIONI 2015/ La flessibilità per andare in pensioni a 55 anni

InfophotoInfophoto

Chi prende 2.500 euro al mese riceve una pensione bassa e non possiamo certo tassarlo. Anche perché la Consulta ha già detto due volte che si tratta di una misura incostituzionale. Il governo deve tassare tutti i redditi, non può fare distinzione tra quelli che provengono da pensione, lavoro o capitale, perché è una differenza che non esiste in nessun Paese al mondo. La stessa Convenzione europea sui diritti dell’uomo non consente un’operazione di questo tipo, in quanto i pensionati non possono essere discriminati.

 

Il bonus da 80 euro andrebbe estero ai pensionati?

Il bonus da 80 euro è una presa in giro e una trovata elettorale di basso livello. In una famiglia dove ci sono due redditi medio-bassi diventa pari a 160 euro, mentre c’è tutta una serie di categorie che ne sono escluse perché non sono lavoratori dipendenti. Estendere questa misura a lavoratori autonomi e colf comporterebbe dei costi amministrativi enormi. È più semplice abbassare l’aliquota fiscale, o meglio ancora elevare la no tax area e non fare pagare loro le tasse.

 

(Pietro Vernizzi)

© Riproduzione Riservata.

COMMENTI
25/01/2016 - riforma pensioni boeri (anna cioce)

SONO DACCORDISSIMO CON BOERI, UN DISOCCUPATO COSI POTRA' SOPRAVVIVERE. CON LA SUA PENSIONE. TENENDO CONTO CHE CI SONO DISOCCUPATI/E NEL SETTORE PRIVATO CHE NON HANNO DIRITTOO NEMMENO ALLA CASSA INTREGRAZIONE, MA A MALA PENA HANNO I DUE ANNI DI DISOCCUPAZIONE TRATTANDOSI DI ULTRACINQUANTENNI. MI SEMBRA GIUSTO PERCEPIRE LA PENSIONE MATURATA , IN QUESTA MANIERA SI AVREBBE UN MINIMO DI DIGNITA'. SPERO PROPRIO CHE VENGA PRESA IN CONSIDERAZIONE QUESTA PROPOSTA. CIOCE ANNA