BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Lavoro

Riforma Pensioni 2015 / Massimiliano Fedriga (Lega Nord): Boeri e il Pd vogliono "scippare" la classe media

Tito Boeri (Infophoto)Tito Boeri (Infophoto)

Questa proposta è stata avanzata dal Partito Italia Nuova (PIN), non dalla Lega nord. La proposta che abbiamo depositato noi è Quota 100.

 

Quindi voi non condividete la proposta del PIN?

Dobbiamo ancora approfondirla in quanto non l’abbiamo scritta noi. Quello proposto dal PIN è il modello australiano basato su un unico scaglione, lasciando libero il contribuente di destinare ciò che resta a pensioni integrative o a fondi pensione.

 

Che cosa ne pensa del dibattito in commissione Lavoro alla Camera sulle penalizzazioni che la legge Fornero comporterebbe per le donne?

Non c’è dubbio che le donne siano penalizzate dalla legge Fornero, anche perché nei loro confronti c’è stato un aumento ancora più drastico per quanto riguarda l’età di accesso ai benefici previdenziali. In passato le donne si ritiravano dal lavoro principalmente con la pensione di vecchiaia e non con quella di anzianità. Il fatto che le donne andassero in pensione prima degli uomini è stata una sorta di compensazione per il fatto che lo Stato non garantisce determinati servizi alla famiglia.

 

(Pietro Vernizzi)

© Riproduzione Riservata.

COMMENTI
07/04/2015 - Certo meglio zero euro che 600 euro (Giulia Rossi)

Giusto, bisogna mettere nelle condizioni i lavoratori, anche ultra 55enni di rientrare nel mondo del lavoro. Però parliamo seriamente dato che siamo in Italia (dove dopo i 40 anni ti considerano già vecchio per ricollocarti) e non siamo in Usa. Nell'attesa che le persone riescano a ricollocarsi, o nel caso malaugurato non ci riescano, niente reddito minimo? Tutti alla Caritas? Davvero questa è la soluzione? Fedriga sostiene che con 600 euro al mese si condanna una persona, magari con famiglia, alla povertà. Con zero euro al mese no? E poi Fedriga è a conoscenza dello stipendio medio oggi(non quello di trent'anni fa, eh!)