BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

JOBS ACT/ Così l'Inps "blocca" Dis-coll, Asdi e Naspi

Infophoto Infophoto

Per i collaboratori, inoltre, che hanno perso il lavoro dal primo gennaio 2015 si prevede la possibilità di godere dalla Dis-Coll (disoccupazione per i collaboratori). Per goderla il lavoratore deve poter dimostrare tre mesi di contribuzione nel periodo che va dal primo gennaio dell'anno scorso, almeno un mese nell'anno solare in corso, al momento in cui si verifica la perdita del lavoro.

A oggi, tuttavia, perché il provvedimento sia pienamente concretizzato, mancano le procedure operative dell'Inps, senza le quali le novità del Jobs Act rischiano di rimanere, si pensi alla misura per i collaboratori teoricamente operativa dal primo gennaio, lettera morta.

C'è da sperare, quindi, che l'istituto guidato dal Prof. Boeri provveda, il prima possibile, a definire le procedure e la modulistica necessarie per far sì che la riforma smetta di esistere solamente nei tweet del Presidente del Consiglio e inizi a produrre concretamente gli effetti auspicati nella vita dei lavoratori italiani.

© Riproduzione Riservata.