BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Lavoro

I NUMERI/ I contratti a "salari crescenti" che servono all'Italia

InfophotoInfophoto

L'aumento della disoccupazione, durante questo periodo, ha avuto, infatti, l'effetto di eliminare qualche diseguaglianza dal mercato del lavoro (anche a causa dell'espulsione dei segmenti occupazionali a più basso salario), ma non sono certamente diminuiti i livelli globali di disuguaglianza.

Con i primi segni di una seppur timida ripresa c'è da sperare che, nel nostro Paese, sia quindi il tempo dei contratti non solo a tutele, ma anche, a "salari crescenti". Speriamo sia #lavoltabuona.

© Riproduzione Riservata.