BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Lavoro

Riforma Pensioni 2015 / Flessibilità, ecco i buoni per evitare penalizzazioni

InfophotoInfophoto

Lo squilibrio di bilancio si genera perché l’economia non cresce abbastanza, e non in quanto le persone si ritirano dal lavoro troppo presto. E poi non stiamo parlando di baby pensionati, bensì di gente che ha compiuto 60 anni.

 

Se non c’è nessuna penalizzazione, perché io dovrei continuare a lavorare fino a 67 anni?

A che cosa serve che lei lavori fino a 67 anni, se non interessa a lei e non ne ricava un vantaggio, un piacere o un guadagno? Il guadagno è che lavorando lei è pagato in euro, mentre se va in pensione qualche anno prima è parzialmente pagato in “valuta parallela”.

 

Se la valuta parallela vale gli stessi euro che otterrei lavorando, non ne ricavo nessun guadagno economico…

Con i buoni acquisto una persona però è costretta a comprare per esempio dei generi alimentari, mentre con i soldi può prendere quello che vuole.

 

Resta il fatto che se uno che continua a lavorare non ne ricava nulla di più…

Non è vero che non ne ha nessun guadagno, perché viene pagato in euro. Mentre se uno va in pensione, con quella parte dell’assegno corrispondente alle penalizzazioni che è pagato in buoni acquisto può comprare solo prodotti alimentari nella catena che aderisce a questo sistema.

 

(Pietro Vernizzi)

© Riproduzione Riservata.