BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Lavoro

GIOVANI E LAVORO/ La nota che fa tornare "utile" il curriculum

InfophotoInfophoto

Una scelta che anticipa, potremmo dire in modo sperimentale, quanto previsto dal Jobs Act. Nella bozza di decreto in materia di politiche attive si prevede, infatti, tra le varie misure, il finanziamento di un assegno di ricollocazione, a favore dei soggetti disoccupati da più di sei mesi, e graduato in funzione del profilo di occupabilità, che sarà spendibile sia presso i Centri per l'impiego che presso i soggetti accreditati.

Un'indicazione che, seppur tra molti limiti, segna una forte discontinuità culturale, almeno per la sinistra italiana, e che va certamente nella direzione riformista, e sussidiaria, immaginata dal Professor Biagi per la nostra rete di servizi per il lavoro.

© Riproduzione Riservata.