BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Lavoro

IDEE/ C'è una riforma più efficace del Jobs Act

InfophotoInfophoto

Questo e altri fattori di trasformazione del mercato del lavoro dicono che oggi l'esperienza del cambiamento nella vita lavorativa e professionale è parte integrante del percorso di ciascuno e lo sarà sempre più nel prossimo futuro. Di fronte a questa realtà, senza voler cadere nella banalizzazione, se anche i contratti indeterminati a tutele crescenti durassero solo i tre anni dell'incentivo (tenendo poi conto che stanno aumentando significativamente la loro quota percentuale sul totale dei contratti avviati) si otterrebbe un risultato notevole in termini di durata media dell'occupazione (si otterrebbe cioè maggior garanzia di lavoro). 

La questione della garanzia è certamente un elemento centrale del lavoro, in quanto rappresenta un fattore di base per il bisogno di sicurezza della persona. Il problema in questo senso è però innanzitutto di concezione. Se superando l'idea di "lavoro come posto fisso" si accettasse quella di "lavoro come percorso", si porrebbe sostanzialmente l'accento, sia per le persone che per le imprese, sull'importanza della professionalità, cioè del lavoro come mestiere. Si affermerebbe quindi che il fattore strategico per lo sviluppo (elemento essenziale per la creazione di opportunità lavorative) è il capitale umano. 

La fonte principale per il vantaggio competitivo delle organizzazioni (imprese private e pubbliche, profit e non profit) è oggi, e sarà sempre di più, la creazione e la capacità di applicazione delle conoscenze nei processi economici, sintetizzabile nei termini di qualità e gestione del capitale umano. D'altra parte lo sviluppo del capitale umano diventa fattore strategico anche per i lavoratori che possono in tal modo incrementare la propria "appetibilità" nei confronti delle imprese, il proprio potere contrattuale sul mercato e la probabilità di trovare occasioni di lavoro, garantendosi così una maggiore stabilità occupazionale.

Riportare al centro del mercato del lavoro il capitale umano è certamente la sfida più grande per lo sviluppo e la crescita dell'occupazione. Questo fatto comporta, per chi ha responsabilità politica, di effettuare percorsi di riforme capaci di favorire lo sviluppo delle persone e per le persone stesse, di mettere in gioco continuamente la propria responsabilità e intrapresa. 

© Riproduzione Riservata.