BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Lavoro

SINDACATI E POLITICA/ Sapelli: così i "corpi intermedi" possono ancora salvarsi

Giulio Sapelli (Infophoto)Giulio Sapelli (Infophoto)

Oggettivamente i partiti sono in disfacimento e questo è un grave problema per la democrazia. Le prospettive del Sindacato sono centrali perché rimangono quali realtà intermedie che sono chiamate a difendere i deboli e in particolare i più deboli: anche qui la questione della qualità dei rappresentanti è centrale. Ma oggi i deboli vanno oltre le categorie sempre difese dai sindacati che sono oggi chiamati a cambiare. Per esempio, io proporrei di trasformare i sindacati dei pensionati in sindacati dei disoccupati, di chi ha perso il lavoro, dei nostri anziani. 

 

E guardando oltre i Sindacati?

Grazie al cielo in un mondo che predica il primato del profitto economico su tutto abbiamo in Italia molti esempi da guardare a partire proprio dal Meeting che è un riferimento esemplare, virtuoso di corpi intermedi che vivono sul volontariato o comunque non sul profitto, sullo spirito di servizio, per la comunità. 

 

(Walter Viola)

© Riproduzione Riservata.