BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Concorso avvocati 2016 / Il bando, 10 posti per Avvocato di Stato: le date, ecco come funzionano le 4 prove scritte (ultime notizie, oggi 20 gennaio)

Concorso avvocati 2016, il primo bando dell’anno che assegna 10 posti nell’avvocatura dello Stato. Il 29 marzo saranno rese note le date d’esame (ultime notizie, oggi 20 gennaio).

Concorso avvocati 2016 (Infophoto) Concorso avvocati 2016 (Infophoto)

Il primo bando dell’anno redatto dalla Gazzetta Ufficiale parla di un concorso pubblico per avvocati, con in palio 10 posti nell’Avvocatura di Stato con requisiti particolari per presentare la domanda entro il 12 marzo 2016. Il bando prevede poi, una volta accetta la domanda, un esame diviso in quattro prove scritte e due orali, vediamo ora nel dettaglio la parte relativa agli scritti e soprattutto in che cosa consistono. Primo punto è la stesura di un atto defensionale di diritto e procedura civile; seconda prova prevede invece lo svolgimento di una tema di carattere teorico in diritto civile con riferimento al diritto romano, mentre la terza, la parte più consistente, prevede la stesura di un atto defensionale o di carattere teorico, a giudizio della esaminatrice, per diritto amministrativo o tributario. Da ultima, la prova dello stesso atto defensionale o teoria per il diritto e la procedura penale. Vi ricordiamo che il prossimo 29 marzo verranno rese note luoghi e date delle varie prove d’esame per questo primo bando per avvocati del 2016.

Lo scorso 12 gennaio è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il primo bando dell’anno per avvocati e per la precisione si tratta di un bando per complessivi dieci posti nell’avvocatura dello stato. La domanda d’iscrizione può essere ottenuta collegandosi al portale dei concorsi dell’Avvocatura dello Stato nell’apposita sezione e dopo essere stata debitamente compilata dovrà essere inviata entro e non oltre il prossimo 12 marzo, per via telematica sempre dal suddetto portale. Il bando prevede ben quattro prove scritte e due prove orali per arrivare ad ottenere uno dei dieci posti a patto di rientrare in una delle seguenti categorie: Procuratori dello Stato, i Magistrati ordinari o della giustizia o amministrativi, avvocati, dipendenti dello stato, professori universitari specializzati in materie giuridiche e dipendenti di ruolo in regioni ed enti pubblici. Il prossimo 29 marzo verranno, inoltre, rese note le date ed il luoghi presso i quali verranno effettuate le prove d’esame.

© Riproduzione Riservata.