BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Lavoro

Riforma pensioni 2016/ Proietti (Uil): le risposte su come cambiare la Legge Fornero le vogliamo entro gennaio

Domenico ProiettiDomenico Proietti

L’esecutivo deve risolvere il tema che riguarda tanti lavoratori del mondo della scuola, noti come “Quota 96”. Si è trattato di uno degli errori più grossolani della legge Fornero, in quanto ci si è dimenticati che nella scuola l’anno finisce il 31 agosto. Gli altri lavoratori hanno avuto la possibilità di accedere alla pensione, mentre quelli della scuola sono rimasti fuori.

Per i giovani invece che cosa si può fare?

La legge Fornero ha bloccato completamente il turnover. È chiaro che per rilanciare l’occupazione c’è bisogno di molti investimenti. Però anche meccanismi che ristabiliscono un turnover nel mercato del lavoro favoriscono i giovani.

Le vostre proposte sono compatibili con la necessità di ridurre la spesa pubblica?

Bisogna tagliare la spesa pubblica improduttiva, e non invece le pensioni delle persone più deboli. Si è fatta una gigantesca operazione di cassa sulle pensioni perché non si sono volute tagliare altre voci di bilancio. Mi riferisco, per esempio, ai costi della politica e alle aziende municipalizzate che ancora sono le stesse di tre anni fa. Se per ogni Regione si facesse un’unica azienda di trasporti, noi risparmieremmo delle somme ingenti. E come ha ricordato di recente il capo dello Stato, Sergio Mattarella, l’Italia è il Paese con la più alta evasione fiscale in Europa.

 

(Pietro Vernizzi)

© Riproduzione Riservata.