BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

RAPPORTO OD&M / Dirigenti, quadri, impiegati e operai: le retribuzioni salgono ancora nel 2016 (ma resta il "gender gap")

Simonetta Cavasin, Ad di OD&M (Gi Group) Simonetta Cavasin, Ad di OD&M (Gi Group)

Gli operai hanno visto crescere tutte le componenti della retribuzione.La retribuzione fissa degli operai è cresciuta leggermente (+0,8%), ma grazie all’incremento del variabile la retribuzione totale è cresciuta dell’1,7%. Rispetto al 2012 tutte le componenti della retribuzione degli operai sono cresciute.

La dimensione territoriale conta: in misura diversa a seconda della qualifica, ma con trend abbastanza omogenei. Lavorare nel Nordovest rende più probabile aggiudicarsi un upgrade rispetto alle medie retributive nazionali, mentre gli altri quadranti geografici tendono a sottoperformare le medie: nettamente nel Sud-Isole e con l''eccezione degli operai nel Nordest.

Il fattore "dimensione aziendale" differenzia le medie retributive come da attese: il lavoro in una grande azienda è statisticamente meglio pagato, a parità di qualifica, rispetto a un'azienda di media grandezza (ma entrambe le categore sono sopra media) e quindi rispetto a una piccola impresa, sempre nettamente meno soddisfacente per l'offerta di compenso.

Il titolo universitario - a dispetto di alcune "vulgate" - rimane un atout spendibile sul mercato del lavoro, soprattutto da nuovi e giovani laureati: il rapporto OD&M evidenzia come un laureato "batta" regolarmente e significativamente un non laureato sia in una prima fase (1-2 di esperienza) sia in quella successiva (3-5 anni).

A quali settori le rilevazioni assegnano più elevati livelli retributivi e a quali livelli meno elevati? La griglia porta sulla ribalta le banche, l'industria petrolifera, la farmaceutica e la moda-abbigliamento, mentre individua livelli meno premianti nell'agroalimentare e in vari comparti del terziario tradizionale (alberghiero, pubblici esercizi, etc).

Anche il TRT 2016 dedica spazio al gender gap, In tutte le qualifiche gli uomini sono pagati sopra la media e le donne sotto: lo scarto maggiori si registra nella fascia manageriale.

© Riproduzione Riservata.