BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Lavoro

Concorso Cancellieri 2016/ Bando Gazzetta Ufficiale: dal Governo la conferma di altre 1000 nuove assunzioni (ultime notizie Manovra oggi 28 novembre)

Concorso cancellieri 2016, bando Gazzetta Ufficiale: termini di iscrizione e preferenze a parità di merito. Ultime notizie di oggi, 28 novembre 2016, aggiornamenti in diretta.

Immagini di repertorio (Fonte Lapresse)Immagini di repertorio (Fonte Lapresse)

Mentre qui sotto potete trovare tutti i requisiti di accesso al Concorso Cancellieri 2016 e al Bando che porterà l’anno prossimo le prove d’esame per ottenere i fatidici 1000 posti da assistenza giudiziari e simili, concentriamoci un attimo su chi invece non può per legge e per decisione del decreto del Ministero Giustizia partecipare a questo Bando di Concorso, pubblicato anche qui sotto in Gazzetta Ufficiale. Il testo del Bando è chiarissimo, visto che al Concorso Cancellieri non possono partecipare coloro che siano stati destituiti o licenziati a seguito di procedimento disciplinare, o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento. Questo significa che chiunque sia stato decaduto da un impiego pubblico per la produzione di documenti falsi o comunque interdetto dai pubblici uffici per effetto di sentenza passata in giudicato, non potrà ovviamente presentare la propria domanda di adesione al Bando di Concorso.

Dopo la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del bando di concorso per cancellieri 2016 sono emersi molti interrogativi per rispondere ai quali il Ministero della Giustizia ha pubblicato le "FAQ", le risposte alle domande ricorrenti. Tra queste ve ne sono alcune che riguardano casi particolari, come quello sull'assistenza nell'espletamento delle prove per il candidato che ne necessita. Quando dovrà trasmettere il titolo attestante la sua condizione? Dopo l'invio della domanda devono far pervenire una copia della certificazione all'Ufficio III - Concorsi e Assunzioni della Direzione generale del Personale e della Formazione alla casella di posta ordinaria o a quella certificata, in alternativa con raccomandata AR. I candidati affetti da invalidità eguale o superiore all'80%, invece, sono esonerati dallo svolgimento della prova preselettiva, se si svolga, e sono quindi ammessi direttamente alle prove scritte. I suddetti candidati, anche se non necessitano di assistenza nell'espletamento delle prove, possono anticipare la trasmissione della certificazione con le stesse modalità descritte precedentemente.

Le date d'esame del concorso cancellieri 2016 saranno comunicate il 14 febbraio 2017. E' quanto si legge nel bando pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale per la selezione di 800 profili di Assistente giudiziario, Area funzionale seconda, fascia economica F2 del personale del Ministero della giustizia - Amministrazione giudiziaria a tempo indeterminato. In tutte le assunzioni arriveranno a 1000 se si contano anche i 200 posti per gli idonei nelle graduatorie delle Pubbliche Amministrazioni in corso di validità. E a questi 1000 se ne aggiungeranno altri 1000 stabiliti dalla Legge di Bilancio appena approvata. Per quanto riguarda le prove nel bando del concorso cancellieri 2016 si specifica questo a proposito del diario: "Fatta salva la facoltà stabilita dal successivo art. 8 del presente bando (eventualità di prove preselettive, ndr), le prove scritte si svolgeranno nei luoghi e nelle date che saranno stabiliti con successivo provvedimento che sarà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica - 4ª serie speciale - del 14 febbraio 2017, ovvero in quella alla quale la stessa avesse fatto rinvio".

A meno di un mese dalla scadenza del bando di concorso cancellieri 2016 pubblicato dal ministero della Giustizia, cerchiamo di capire cosa accadrà nel caso in cui i candidati ai 1000 posti di lavoro in questione dovessero trovarsi in una situazione di parità di merito. Come ricorda il bando pubblicato lo scorso 22 novembre sulla Gazzetta Ufficiale, nel caso di punteggio uguale verranno preferiti in primo luogo gli insigniti di medaglia al valor militare. Le altre 9 categorie tenute in considerazione ordine di priorità sono quelle di "mutilati ed invalidi di guerra ex combattenti, i mutilati ed invalidi per fatto di guerra, i mutilati ed invalidi per servizio nel settore pubblico, gli orfani di guerra, gli orfani dei caduti per fatto di guerra, gli orfani dei caduti per servizio nel settore pubblico e privato, i feriti in combattimento, gli insigniti di croce di guerra o di altra attestazione speciale di merito di guerra, nonché i capi di famiglia numerosa, i figli dei mutilati e degli invalidi di guerra ex combattenti". Seguono altre 10 categorie consultabil sul bando concorso cancellieri 2016.

© Riproduzione Riservata.