BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Concorso cancellieri 2016/ Bando Gazzetta Ufficiale: nomina in prova e immissione in servizio (ultime notizie, oggi 10 dicembre)

Concorso Cancellieri 2016, Bando su Gazzetta Ufficiale: ultime notizie e novità di oggi 10 dicembre 2016. News live in tempo reale, problemi al sito online del Ministero per l’iscrizione  

Immagini di repertorio (Fonte Lapresse) Immagini di repertorio (Fonte Lapresse)

E' di nuovo attivo il sito internet per l'iscrizione al concorso cancellieri 2016. Dopo i problemi che sono stati registrati ieri sera - il sito online era rallentato per manutenzione - il portale relativo alla registrazione e accesso alla procedura di compilazione della domanda è oggi operativo. Dunque tutti i candidati al concorso cancellieri 2016 avranno anche oggi la possibilità di inviare la domanda di partecipazione alla selezione: l'ultimo giorno utile sarà il prossimo 22 dicembre. Il concorso cancellieri 2016 è stato bandito, per titoli ed esami, per 800 posti a tempo indeterminato per il profilo professionale di Assistente giudiziario, Area funzionale seconda, fascia economica F2, nei ruoli del personale del Ministero della giustizia - Amministrazione giudiziaria. A questi 800 posti si aggiungeranno altri 200 tra gli idonei alle graduatorie delle PA già in corso di validità: le assunzioni complessive saranno quindi 1000.

Una novità che non piacerà a tutti gli aspiranti candidati al Concorso Cancellieri 2016 è apparsa ieri in serata sul portale online del Ministero della Giustizia: in sostanza, in riferimento al bando di concorso è stato registrato un grave problema di lentezza per un problema tecnico alla procedura di compilazione. Per questo motivo, è stato attivato un servizio di manutenzione che ancora per qualche ora renderà inaccessibile il link che trovate qui sotto. Ecco l’avviso del Ministero: «In riferimento al concorso pubblico a 800 posti a tempo indeterminato, area funzionale II, fascia economica F2, nei ruoli del personale del Ministero della giustizia, bandito con decreto 18 novembre 2016, si avvisa che il sistema relativo alla registrazione e accesso alla procedura di compilazione della domanda è al momento rallentato per manutenzione. Con apposito avviso, anche nella pagina relativa alla procedura concorsuale, verrà data notizia dell'avvenuto ripristino del sistema». Restano comunque ancora molti giorni prima della chiusura ufficiale del concorso cancellieri 2016, prevista per il prossimo 22 dicembre.

In vista del concorso cancellieri 2016, che è stato bandito dal Ministero della giustizia per 800 posti a tempo indeterminato per il profilo professionale di Assistente giudiziario, ai quali saranno aggiunti altri 200 tra gli idonei alle graduatorie delle PA già in corso di validità, i candidati che vogliono partecipare alla selezione possono già presentare la domanda. Per quanto riguarda i requisiti sono indicati nel bando pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale: si tratta di requisiti che devono essere posseduti alla data di scadenza del termine utile per la presentazione della domanda di ammissione al concorso, cioè il prossimo 22 dicembre. Al concorso cancellieri 2016 "i candidati sono ammessi con riserva alle prove concorsuali. Per difetto dei requisiti prescritti, o per la mancata osservanza dei termini stabiliti nel presente bando, l'Amministrazione può disporre, in ogni momento, l'esclusione dal concorso e la revoca di ogni atto o provvedimento conseguente".

Nell’ambito della preparazione per il Concorso Cancellieri 2016 uno dei temi più ricercati in rete e nei forum di assistenti giudiziari è la reale valutazione dei titoli in possesso agli aspiranti cancellieri che accederanno alle prove orali dopo gli scritti. Secondo quanto affermato dal Bando di Concorso, ai candidati che hanno superato le prove d’esame, la commissione esaminatrice assegnerà un punteggio aggiuntivo sulla base del possesso dei titoli inseriti nel testo redatto dal Ministero di Giusitizia. Verranno concessi punti 6,00 a coloro che hanno svolto, con esito positivo, l'ulteriore periodo di perfezionamento nell'ufficio per il processo, mentre punti 1,00 a coloro che hanno svolto, con esito positivo, lo stage presso gli uffici giudiziari. Da ultimo, verranno dati anche punti 1,00 a coloro che hanno completato, con esito positivo, il tirocinio formativo presso gli uffici giudiziari. Va da sé che i punteggi di questo tipo di valutazione non sono cumulabili tra loro per scelta del concorso cancellieri di quest’anno.

Non tutti potranno partecipare al concorso cancellieri 2016. Il bando pubblicato in Gazzetta Ufficiale lo scorso 22 novembre specifica infatti quali sono le categorie di candidati che non possono inviare la domanda per la selezione. Non possono partecipare al concorso cancellieri 2016 "coloro che siano stati destituiti o licenziati a seguito di procedimento disciplinare, o dispensati dall'impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento, ovvero coloro che siano stati dichiarati decaduti da un impiego pubblico per averlo conseguito mediante la produzione di documenti falsi, o interdetti dai pubblici uffici per effetto di sentenza passata in giudicato". Saranno accertate da parte dell'amministrazione le eventuali cause di risoluzione di precedenti rapporti di pubblico impiego, così come il possesso del requisito della condotta e delle qualità morali previste sempre dal bando del concorso cancellieri 2016.

Si avvicina a grandi passi il 22 dicembre, data ultima per inviare la domanda di partecipazione al concorso cancellieri 2016 indetto dal Ministero della Giustizia che mette in palio 800 posti a tempo indeterminato per assistenti giudiziari ai quali vanno aggiunti altri 200 posti selezionati tra gli idonei facenti parte delle graduatorie della Pubblica Amministrazione. Ovvio che l'occasione sia ghiotta per molti candidati, ma gli ostacoli per ottenere il risultato sperato non sono pochi. Il concorso cancellieri 2016, le cui date saranno svelate nel mese di febbraio del prossimo anno, si snoda attraverso due prove scritte e una prova orale. Non tutti, però, come recita il bando di concorso, avranno accesso al colloquio. Ad avere questa opportunità saranno soltanto gli aspiranti assistenti giudiziari che avranno conseguito il punteggio minimo di 22,5 su 30. Durante la prova orale verrà poi accertata la conoscenza di una lingua straniera a scelta del candidato tra inglese, francese, spagnolo e tedesco, nonché la praticità con le apparecchiature e le applicazioni informatiche più diffuse.

C'è ancora tempo per candidarsi al concorso cancellieri 2016: fino al prossimo 22 dicembre si potrà infatti presentare domanda per i 1000 posti a tempo indeterminato (800+200 da graduatorie PA) di assistenza giudiziari. Il bando pubblicato in Gazzetta Ufficiale specifica che la domanda di partecipazione al concorso cancellieri 2016 dovrà essere redatta solo online. E' anche prevista la possibilità di effettuare più invii della domanda: in questo caso sarà però presa in considerazione la domanda inviata per ultima e le precedenti si intenderanno definitivamente revocate. Il modulo della domanda e le modalità per la compilazione e l'invio telematico sono già disponibili sul sito ufficiale del Ministero della giustizia, www.giustizia.it. I candidati al concorso cancellieri 2016 dovranno salvare la domanda, stamparla, firmarla, scansionarla in formato pdf e inviarla telematicamente, insieme alla fotocopia, fronte e retro, di un idoneo documento di riconoscimento in corso di validità. Il sistema restituirà una ricevuta di invio, con il numero identificativo della domanda, data e ora di presentazione: dovrà essere salvata, stampata, conservata ed esibita come titolo per la partecipazione alle prove scritte o alla eventuale prova preselettiva.

Un concorso cancellieri che prosegue nelle iscrizioni e nelle presentazioni di domande per i famosi ormai 1000 posti (800+200 da graduatorie PA) di assistenza giudiziari: il 22 dicembre si chiuderanno le iscrizioni e a quel punto l’attenzione sarà tutta diretta per le prove d’esame che verranno rese note a febbraio. Per poter partecipare al concorso per cancellieri è sufficiente aver compiuto 18 anni di età e possedere il diploma di scuola secondaria, ma tra i titoli preferenziali hanno ampio spazio coloro che sono laureati in Giurisprudenza, hanno svolto tirocinio formativo presso i tribunali o sono già avvocati. Considerando che le prove verteranno sul diritto amministrativo, pubblico, processuale civile e procedura penale, è evidente quanto sia importante la preparazione. Non a caso nei vari forum in rete si è già aperto il dibattito sui testi da utilizzare per la ripetizione o lo studio di tali materie. C'è chi si sta già dotando di compendi, chi invece cercherà in libreria testi più aggiornati di quelli che ha a disposizione. Molti, invece, consigliano ai non laureati in Giurisprudenza di dotarsi di libri non troppo tecnici, perché potrebbero rivelarsi troppo complessi. Il nostro consiglio è, invece, quello di affrontare la preparazione al concorso per cancellieri con la massima serenità: c'è, infatti, ancora molto tempo a disposizione per prepararsi al meglio.

© Riproduzione Riservata.