BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Lavoro

CONTRATTI STATALI/ Rinnovo e aumento stipendi dipendenti: il nuovo governo rispetterà l'accordo? (ultime notizie oggi 16 dicembre 2016)

Contratti statali, rinnovo e aumento stipendi dipendenti: il nuovo governo rispetterà l'accordo sottoscritto dal precedente Esecutivo con i sindacati? (ultime notizie oggi 16 dicembre 2016)

Immagini di repertorio (LaPresse)Immagini di repertorio (LaPresse)

I dipendenti pubblici si chiedono in questi giorni se, sul rinnovo dei contratti statali, il nuovo governo rispetterà l'accordo firmato dal precedente Esecutivo per lo sblocco della contrattazione. Lo scorso 30 novembre, dopo sette anni di stop agli aumenti degli stipendi, i sindacati avevano espresso soddisfazione per l'intesa politica raggiunta con il ministro della Pubblica amministrazione Madia sui contratti statali. Il governo Renzi e Cgil, Cisl e Uil avevano infatti sottoscritto un accordo quadro per un aumento degli stipendi dei dipendenti pubblici di 85 euro medi lordi. La firma aveva fatto riavviare la contrattazione nel pubblico impiego, contrattazione che era ferma dal 2009. Ora però, con l'insediamento del nuovo governo guidato da Paolo Gentiloni, c'è da capire se l'accordo sarà rispettato e se i tempi per la sua realizzazione resteranno quelli previsti oppure ci saranno slittamenti. Marianna Madia è stata confermata ministro della Pubblica amministrazione e questo potrebbe rassicurare sulla continuità degli impegni presi. Resta però da varare il Testo unico sul pubblico impiego e preparare gli atti di indirizzo necessari all'Aran, l'Agenzia per la rappresentanza negoziale delle pubbliche amministrazioni, per l'avvio della trattativa vera e propria per il rinnovo dei contratti statali.

© Riproduzione Riservata.