BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

VOUCHER LAVORO/ La "strettoia" da evitare col nuovo decreto

Infophoto Infophoto

In particolare, tali informazioni saranno relative al codice fiscale e/o dei dati anagrafici del lavoratore che intasca il voucher, il luogo e la durata dell'impiego. In caso di mancata comunicazione sono previste anche sanzioni amministrative da 400 a 2.400 euro per ogni lavoratore la cui prestazione non sia stata comunicata.

È sicuramente apprezzabile l'intento del Governo di rendere "tracciabile" l'utilizzo dei voucher, purché attraverso misure troppo restrittive non venga disincentivato l'uso di uno strumento flessibile che negli ultimi anni ha avuto un'enorme crescita, soprattutto nel settore del commercio, turismo e servizi.

© Riproduzione Riservata.