BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

RIFORMA PA/ Le contraddizioni del decreto contro i furbetti del cartellino

Marianna Madia (LaPresse) Marianna Madia (LaPresse)

Per concludere, le nuove disposizioni rappresentano un intervento apprezzabile negli intenti, in quanto atto a tutelare la Pubblica amministrazione di fronte ad atti illeciti sempre più diffusi, ma poteva essere fatto di più e poteva essere fatto meglio. Di conseguenza, sarebbe auspicabile che, nonostante i proclami mediatici del governo, il pubblico impiego si allineasse concretamente a quello privato, limitando distinzioni ingiustificate tra lavoratori pubblici e privati che si pongono nettamente in contrasto con il percorso di privatizzazione della macchina amministrativa.

© Riproduzione Riservata.