BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

IL CASO/ La riforma "inutile" per le professioni autonome

Lapresse Lapresse

In conclusione, il Legislatore attribuisce a questa legge un'elevata portata sociale considerandola un efficace strumento di contrasto alla disoccupazione dei professionisti. Tutto ciò in quanto consentirà a un avvocato, un commercialista o un architetto che subiranno un calo nei fatturati, di potersi rivolgere a uno sportello dei Cpi per trovare un nuovo lavoro e potranno attivare una polizza assicurativa per ricevere prestazioni sociali, naturalmente a proprie spese. 

Se, però, ci si sofferma a pensare alla spesa pubblica che sarà necessaria per sostenere la "ristrutturazione" dei Centri per l'impiego che sono chiamati a offrire ulteriori servizi anche ai professionisti, sembra essere lontana la possibilità di beneficiare di un'effettiva concreta utilità. 

© Riproduzione Riservata.