BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

IDEE/ Ecco il vero Jobs Act per creare lavoro e ripresa

Lapresse Lapresse

Altri punti per rilanciare l’economia sarebbero quelli di tagliare i costi dell’energia. Ma anche una riforma dei rapporti tra ricerca e innovazione, l’introduzione di reti telematiche e fibre veloci, lo sviluppo di una rete finanziaria di sostegno alle imprese che vogliono andare all’estero, una velocizzazione della macchina burocratica. Se queste riforme avvenissero, nessuna Brexit potrebbe allora impedire al nostro sistema di riprendersi, la nostra produzione ricomincerebbe a correre.

Ma si tratta per ora di sogni, perché la realtà, brutalmente, ci dice altro: a Torino si parla di diete vegane invece di discutere del futuro di Fiat; Roma si attorciglia sui contratti e sui contatti del nuovo sindaco con questo o quel gruppo; Milano tace (ed è tutto dire!) di fronte alla scoperta che la nuova mafia nasce sotto la Madonnina prima di trasferirsi nelle regioni del Sud.

Insomma, per tornare al punto di partenza: occorre un Jobs Act dell’economia e della produttività, un atto rivoluzionario e coraggioso che però rilanci le aziende e ridia fiducia agli italiani. Perché nessun contratto di lavoro metterà mai al riparo dalla crisi: i contratti stabiliscono un rapporto di lavoro, l’economia crea il lavoro. Tutto qui!

© Riproduzione Riservata.