BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

IL POSTO FISSO NELLA PA?/ Ecco le novità pronte a "cancellarlo"

Marianna Madia (Lapresse) Marianna Madia (Lapresse)

È opportuno sottolineare che, almeno in teoria, un meccanismo simile è già previsto dalla normativa vigente. Tuttavia, finora, agli uffici che non comunicano le eccedenze non succede nulla. E infatti, e ovviamente, nessuno lo fa. Con le nuove regole, invece, almeno secondo le bozze secretate, ci sarà lo stop alle assunzioni per le amministrazioni e un procedimento disciplinare verrà attivato per il dirigente "colpevole".

Sarà questa, insomma, la "rivoluzione copernicana" della Pubblica amministrazione promessa ormai da più di un decennio? Sarà questa la #svoltabuona renziana per la Pa? Ai posteri l'ardua sentenza.

© Riproduzione Riservata.

COMMENTI
27/07/2016 - P.A. (delfini paolo)

Siamo tutti d'accordo sul fatto che i nullafacenti nella P.A.possano essere licenziati ,come succede anche in ogni normale azienda privata.In tempi di crisi può essere anche più che legittimo abolire gli "scatti" automatici di stipendio.Il governo attuale però forse "dimentica" che i contratti della Pubb.Istruz.,ad esempio, sono bloccati da 8 anni, che i tagli a casaccio sempre nella P.I, fatti dalla Gelmini , dalla Moratti,ecc,hanno creato e creano molti problemi ai nostri studenti, tanto per fare un'esempio.La cosa assurda è che si cerca sempre di fare cassa spremendo il pubblico impiego,e sarebbe in tempi di crisi normale e comprensibile, se invece poi,ad es., parliamo di "profughi" allora i milioni e milioni di euro spuntano come funghi.Guai a toccare,poi, i faraonici stipendi di tanti managers e dirigenti pubblici o le numerose elevatissime pensioni d'oro,sarebbe un'affronto alla"meritocrazia", reato il solo pensarlo !Il governo attuale si permette,inoltre,il lusso di vendere quote importanti di aziende pubbliche come le Poste che garantiscono ogni anno una robusta somma di utili,con la scusa di "voler abbattere il debito pubblico"(fa ridere anche i polli ),quando invece il motivo vero è tutt'altro.Non dimentichiamo ,poi , dulcis in fundo. tutti gli "impegni" che abbiamo nei confronti della bce,o lo stesso fenomeno del signoraggio bancario.Ma del resto lo "vuole l'Europa " ed è "la legge del mercato"...