BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Lavoro

IL CASO/ Così il referendum può creare il caos per chi cerca lavoro

LaPresseLaPresse

Una polarizzazione e balcanizzazione che produrranno ancora inefficienze, che in buona parte si sono viste palesare con l’attuazione di “Garanzia Giovani”, ma che soprattutto non permetteranno ancora una volta una valutazione delle performance dei servizi pubblici per l’impiego.

Ricordo che nel Regno Unito l’indicatore di collocazione nel mercato del lavoro degli utenti presi incarico vale il 70% della valutazione annuale e se il direttore territoriale non raggiunge determinate quote di collocazioni, il referente politico si aspetta (senza chiederlo) la sua lettera di dimissioni. Per l’Italia questa resta “utopia”: nonostante i pessimi risultati di Garanzia giovani (in alcune regioni e contesti il ritardo supera i 24 mesi), non c’è stata sanzione o nessun dipendente è stato licenziato. Di fronte a migliaia di giovani non posso non sottolineare che questa è una vera vergogna: senza la responsabilizzazione delle proprie azioni un sistema non sarà mai efficiente!

L’incompetenza nei servizi al lavoro si paga due volte, perché oltre al danno per il Centro per l’impiego, l’incompetenza si ripercuote anche nei confronti degli utenti che stanno cercando lavoro. 

© Riproduzione Riservata.