BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Lavoro

IL CASO/ Gli studi che aiutano il lavoro

LapresseLapresse

La scelta di operare attraverso vantaggi fiscali per promuovere comportamenti proattivi fra componenti del mondo della produzione è comunque un percorso segnato. Sia l'investimento della politica, sia quello dei rappresentanti dei lavoratori e delle imprese più avanzati puntano oggi su piattaforme contrattuali che hanno come obiettivo la crescita della produttività con incremento di reddito che godano di una fiscalità agevolata.

Le politiche del lavoro sviluppate nel corso di questi anni e anche le misure contro la povertà appena avviate dal governo contengono tutte lo stesso metodo: investire risorse al fine di aumentare la partecipazione attiva al mercato del lavoro da parte di chi è stato escluso dalla crisi o ne era escluso per ragioni di carattere sociale. La disponibilità a rimettersi in gioco è la premessa per aiuti e sostegni finalizzati e un nuovo inserimento sociale attraverso il lavoro.

In questo senso vale la pena soffermarci per una riflessione complessiva. Il nostro Paese ha bisogno di lavorare di più (ha un tasso di occupazione troppo basso), ma anche di studiare di più (sia per quel che riguarda i giovani, sia per quanto concerne la formazione lungo tutto l'arco della vita). In particolare, la formazione durante il periodo di vita lavorativa è molto basso. Le iniziative attuate sono scarse e con poco seguito. Il tema dell'aumento del capitale umano, anche ai fini della produttività e del cambio industriale in corso, è oggi un obiettivo che può e deve diventare prioritario.

Visto l'avvio positivo della contrattazione decentrata sarebbe utile prevedere interventi di vantaggio fiscale per promuovere corsi di inglese e di alfabetizzazione informativa che coinvolgano imprese e lavoratori. Vi sono già state nel passato importanti esperienze di scolarizzazione sul lavoro. Rivediamole, aggiorniamo i contenuti e le proposte. Un investimento massiccio sul capitale umano può essere l'avvio di un new deal che ha al centro formazione individuale e crescita economica.

© Riproduzione Riservata.