BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Concorsi pubblici 2017 / Comune di Messina, 51 posti: requisiti e scadenza (ultime notizie oggi, 24 gennaio)

Concorsi Pubblici 2017, 800 posti Agenzia delle Entrate: news e ultime notizie di oggi 24 gennaio 2017. Bando concorso comune di Milano, 178 funzionari, le coperture delle domande

Concorsi Pubblici 2017 (LaPresse) Concorsi Pubblici 2017 (LaPresse)

Concorsi pubblici 2017 sono stati banditi anche negli enti pubblici. Il Comune di Messina ha bandito il concorso che prevede l’assunzione di 51 figure con lo scopo di coprire il fabbisogno di personale per gli anni 2016-17-18: 30 sono destinati a nuove assunzioni, i restanti 21 sono invece riservati al personale interno. I posti messi a concorso: 6 posti di categoria giuridica ed economica D3, di cui: n. 1 Direttore di Sezione Tecnica – Ingegnere, n. 1 Direttore di Sezione Tecnica – Ingegnere Ambientale; n. 1 Direttore di Sezione Tecnica–Agronomo; n. 1 Direttore di Sezione Biblioteca-Archivio Storico, n. 1 Direttore di Sezione C.E.D., n. 1 Direttore di Sezione Amministrativa; 6 posti di categoria giuridica ed economica D1, di cui: n. 1 Assistente Sociale, n. 2 Funzionario Direttivo Amministrativo, n. 2 Funzionario Direttivo Contabile, n. 1 Funzionario Direttivo Tecnico; 10 posti di categoria giuridica ed economica C1, di cui: n. 1 Istruttore Informatico; n. 2 Istruttore Tecnico; n. 2 Istruttore Contabile; n. 5 Istruttore Amministrativo; 8 posti di categoria giuridica ed economica B1, di cui: n. 4 Collaboratore Amministrativo; n. 4 Collaboratore Amministrativo Addetto alla Notifica. Per maggiori informazioni: www.comune.messina.it

Uno dei nuovi bandi di concorsi pubblici di questo inizio 2017, riguarda proprio il mono della Pubblica Amministrazione, con l’arrivo di ben 800 nuovi posti di lavoro: come riporta il sito della PA, «Questa opportunità nasce grazie ad un decreto firmato dai ministri della P.A Marianna Madia e dell’Economia Pier Carlo Padoan. Grazie a questo decreto sono state sbloccate le assunzioni a tempo indeterminato presso la Pubblica Amministrazione Centrale». Le opportunità di questo concorso pubblico riguarda dunque il complessivo numero di 800 nuovi posti di lavoro, con la differenziazione che andrà a coprire per il 90% circa posizioni libere all’Agenzia delle Entrate e poi a scalare verso Consiglio di Stato e Corte dei Conti. Gli interessati alle future assunzioni nella Pubblica Amministrazione dovranno attendere l’apertura dei nuovi concorsi e la pubblicazione dei relativi bandi pubblici: la data dovrebbe oscillare dalla fine gennaio fino al massimo a metà febbraio, come garantito dagli stessi ministeri di Lavoro e Pubblica Amministrazione. Ecco i posti da assegnare, come deciso dal decreto legge dello scorso 1 dicembre 2016: 5 funzionari per il Consiglio di Stato; 22 funzionari per la Corte dei Conti; 2 dirigenti e 32 viceprefetti aggiunti per il Ministero degli Interni; 740 impiegati presso l’Agenzia delle Entrate.

Per quanto riguarda il Bando di Concorso Pubblico per il Comune di Milano, c’è tempo fino al 10 marzo prossimo per presentare domande d’adesione al bando per i 178 funzionari racchiusi in 16 bandi complessivi. Per i candidati selezionati sono previste assunzioni a tempo indeterminato presso l’ente: per quanto riguarda la copertura dei posti di lavoro messi a bando, sono ancora in corso di svolgimento tutte le procedure per cui le Pubbliche Amministrazioni si riservano la possibilità di assumere personale mediante procedure di mobilità e trasferimenti. Come riporta il sito ConcorsiPubblici.net, «Una volta concluse queste ultime, per i posti di lavoro non coperti si procederà all’espletamento di concorsi per esami. Il 27 gennaio prossimo sarà pubblicata un’apposita comunicazione, sul portale web dell’ente, relativa agli esiti delle procedure di passaggio diretto dei dipendenti e sulle modalità di presentazione delle domande per i concorsi Comune di Milano». Ecco dunque i profili ricercati decisi dal Comune di Milano stesso con la pubblicazione del bando riassuntivo per tutti i 178 posti di lavoro a tempo indeterminato: n. 15 Istruttori Direttivi dei Servizi Economico Finanziari – categoria D – posizione giuridica D1; n. 2 Conservatori dei Beni Culturali – categoria D – posizione giuridica D3; n. 6 Istruttori dei Servizi Culturali – categoria C – posizione giuridica 1; n. 13 Istruttori Direttivi dei Servizi Tecnici – categoria D – posizione giuridica D1; n. 27 Istruttori Direttivi dei Servizi Informativi – categoria D – posizione giuridica D1; n. 3 Istruttori Direttivi dei Servizi Culturali (Ambito Sicurezza Musei e Sedi Espositive) – categoria D – posizione giuridica 1; n. 8 Funzionari dei Servizi Amministrativi – categoria D – posizione giuridica D3; n. 13 Istruttori dei Servizi Amministrativi – categoria C – posizione giuridica 1; n. 8 Collaboratori dei Servizi Tecnici – categoria B – posizione giuridica B3; n. 8 Funzionari di Servizi Tecnici – categoria D – posizione giuridica D3; n. 7 Funzionari dei Servizi Economico Finanziari – categoria D – posizione giuridica D3; n. 34 Collaboratori dei Servizi Amministrativi – categoria B – posizione giuridica B3; n. 19 Istruttori Direttivi dei Servizi Amministrativi – categoria D – posizione giuridica D1; n. 4 Avvocati – categoria D – posizione giuridica D3; n. 1 Istruttore Direttivo dei Servizi Amministrativi Area Relazioni Internazionali – categoria D – posizione giuridica D1; n. 10 Funzionari dei Servizi Informativi – categoria D – posizione giuridica D3.  

© Riproduzione Riservata.