BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Lavoro

CONTRATTI STATALI/ Rinnovo e aumento stipendi dipendenti pubblici: ricorso da 5mila lavoratori (ultime news oggi 25 gennaio 2017)

Contratti statali, rinnovo e aumento stipendi dipendenti pubblici: ricorso da parte di 5mila lavoratori. Ultime news oggi 25 gennaio 2017 in aggiornamento live

Immagini di repertorio (LaPresse)Immagini di repertorio (LaPresse)

Continuano i ricorsi contro il blocco dei contratti statali. L'aumento degli stipendi dei dipendenti pubblici è fermo dal 2009 anche se una sentenza della Corte Costituzionale ha sancito nel 2015 l'incostituzionalità del blocco. Il 30 novembre 2016 si è arrivato alla firma di un accordo politico per il rinnovo dei contratti statali: l'intesa è stata firmata dal governo rappresentato dal ministro della Pubblica amministrazione Marianna Madia e dai sindacati Cgil, Cisl e Uil. Poi però la trattativa, che dovrebbe proseguire all'Aran, l'Agenzia per la rappresentanza negoziale delle pubbliche amministrazioni, sembra aver avuto una battuta d'arresto: nelle scorse settimane si sono svolti incontri interlocutori con i sindacati e ora si attende che siano di nuovo convocati. Intanto tra i dipendenti statali in 5mila hanno presentato ricorso attraverso il Codacons per l'indennizzo per il mancato rinnovo dei contratti statali. Questa settimana la richiesta di indennizzo è salita a 13.400 euro. L'Associazione a difesa dei consumatori chiede "200 euro di risarcimento per ogni mese di ritardo dal 31 luglio 2015 fino all’effettivo rinnovo del contratto collettivo di settore, e 100 euro di indennizzo per mensilità dovuta, per ciascun anno, dal 2010 al 30 luglio 2015, per complessivi 13.000 euro a lavoratore".

© Riproduzione Riservata.