BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Bando Ata 2017 / Gazzetta Ufficiale, modificate le tabelle dei titoli (ultime notizie, oggi 22 febbraio)

Bando Ata 2017, concorso pubblico su Gazzetta Ufficiale: attesa per pubblicazione, due modelli di domanda e ultime notizie in aggiornamento su novità e date del bando bidelli 2017

Bando Ata 2017 (LaPresse) Bando Ata 2017 (LaPresse)

In vista della pubblicazione del Bando Ata 2017, che dovrebbe essere pubblicato entro la fine di febbraio, OrizzonteScuola ricorda quali sono le novità relative alle graduatorie. Le novità sono state indicate nell'incontro dello scorso 8 febbraio con i sindacati al Miur. Il Ministero avrebbe espresso la volontà di modificare la tabella dei titoli, nonché il periodo di presentazione della domanda. Si partirà con l’aggiornamento annuale delle Graduatorie permanenti (concorso 24 mesi) riservato a chi ha raggiunto 24 mesi di servizio. Il Miur avrebbe intenzione di cambiare la tabella di valutazione dei titoli per inserire le certificazioni informatiche e far valere il servizio maturato dai candidati nei profili ATA delle scuole delle province autonome di Trento e Bolzano. Quando il Bando Ata 2017 sarà pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale ogni USR indicherà poi i tempi per la presentazione della domanda.

Siamo entrati ormai a metà dell’ultima settimana di febbraio e il Bando Ata 2017 ancora non è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale, come promesso dal Ministero dell’Economia e dal Miur. Ancora prosegue l’attesa mentre intanto riprendiamo le ultime novità riguardanti la presentazione della domanda per tutti i possibili partecipanti al bando per assistenti e bidelli. In merito alle domande da presentare ed attorno alle quali saranno sciolte tutte le riserve con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, ci saranno due diversi modelli stabiliti dal Ministero dell'Economia e delle Finanze e che rappresentano la vera novità. Per partecipare alle graduatorie previste dal Bando Ata 2017, dunque, sarà necessario compilare il modello D1 che riguarderà coloro che si iscrivono per la prima volta alle graduatorie Ata oppure il modello D2, destinato a coloro che hanno invece intenzione di confermare o aggiornare il proprio profilo in riferimento al precedente triennio. Nel primo caso, chi compila la prima forma di domanda dovrà presentare l'apposito modello presso la scuola della provincia nella quale vorrebbe ottenere il posto messo a disposizione nelle varie categorie.

C’è attesa per la pubblicazione del Bando Ata 2017: si tratta di un concorso per 10.801 posti, compresi i 507 accantonamenti (sui profili di DSGA, Assistente Amministrativo, Assistente Tecnico e Collaboratore Scolastico) per il personale soprannumerario delle province. Il Bando Ata 2017 non riguarderà solo i bidelli ma anche gli assistenti amministrativi e tecnici. Nel dettaglio i posti saranno così suddivisi: 6949 posti per Collaboratore scolastico; 2103 posti per Assistente amministrativo; 790 posti per Assistente tecnico; 216 posti per DSGA; 87 posti per Cuoco; 81 posti per Addetto azienda agraria; 49 posti per Guardarobiere; 19 posti per Infermiere. Il Bando Ata 2017 sarà pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale e dopo la pubblicazione decorreranno 30 giorni per fare domanda. La Flc Cgil ha fatto sapere che il Bando Ata 2017 dovrebbe essere pubblicato entro la fine del mese di febbraio, secondo la tempistica prevista dal Miur durante il confronto che si è svolto con i sindacati lo scorso mercoledì 8 febbraio. Il personale ATA, in base alle mansioni svolte, è suddiviso in diversi profili professionali, raggruppati in quattro Aree: la prima vede collaboratore scolastico in tutte le scuole (CS); la seconda invece vede Collaboratore scolastico addetto all'azienda agraria (CR), solo negli istituti agrari. La terza area di personale Ata prevede: Assistente Amministrativo (AA): in tutte le scuole; Assistente Tecnico (AT): solo nelle scuole secondarie di II grado; Cuoco (CU): solo nei convitti/educandati; Infermiere (IF): solo nei convitti/educandati; Guardarobiere (GU): solo nei convitti/educandati. Ultima fascia di personale Ata invece vede i ruoli da Direttore dei servizi generali ed amministrativi (DSGA): in tutte le scuole.

© Riproduzione Riservata.