BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Lavoro

CONTRATTI STATALI/ Aumento stipendi dipendenti pubblici e rinnovo: direttiva all'Aran pronta entro marzo? (Oggi, 25 febbraio 2017)

Contratti statali, rinnovo e aumento stipendi dipendenti pubblici: riparte la trattativa all'Aran? Ultime notizie oggi, 25 febbraio 2017 in aggiornamento in tempo reale

Contratti statali, Immagini di repertorio (LaPresse)Contratti statali, Immagini di repertorio (LaPresse)

La trattativa per il rinnovo dei contratti statali potrebbe essere riavviata entro marzo. Sarebbero questi infatti i tempi per arrivare all'aumento degli stipendi per i 3,2 milioni di dipendenti pubblici, che aspettano gli incrementi dal 2009. A riferirlo è l'agenzia di stampa Adnkronos, in base a quanto appreso da fonti ministeriali. Il ministro per la Funzione pubblica Marianna Madia ha dichiarato nei giorni scorsi, dopo il via libera del Consiglio dei ministri alla riforma della Pubblica Amministrazione, di essere pronta a mandare l'atto di indirizzo all'Aran, l'Agenzia per la rappresentanza negoziale delle pubbliche amministrazioni. Quindi, riporta l'Adnkronos è "presumibile che entro marzo arrivi la direttiva". Per quanto riguarda le risorse per il rinnovo dei contratti statali nell'intesa la trattativa potrebbe però essere complessa perché, come ha sottolineato lo stesso ministro Madia "manca un altro stanziamento che faremo nella prossima legge di bilancio".

Riguardo al rinnovo dei contratti statali i dipendenti pubblici si chiedono quando ripartirà la trattativa all'Aran, l'Agenzia per la rappresentanza negoziale delle pubbliche amministrazioni, dopo le parole del ministro Madia. Giovedì scorso il Consiglio dei ministri ha infatti approvato la riforma della Pubblica amministrazione e in quell'occasione il ministro Marianna Madia ha assicurato che l'iter per arrivare al rinnovo dei contratti statali andrà avanti. "Sono pronta a fare la direttiva per iniziare il percorso per riaprire la stagione contrattuale ferma da diversi anni", ha sottolineato Madia, come riportato dall'agenzia di stampa Ansa. I dipendenti pubblici aspettano l'aumento degli stipendi dallo scorso 2009 quindi da sette anni. La trattativa all'Aran sarebbe dovuta partire dopo la firma dell'accordo quadro dello scorso 30 novembre: il governo guidato dall'allora premier Matteo Renzi e i sindacati Cgil, Cisl e Uil hanno siglato un'intesa politica per un incremento di 85 euro medi lordi. Poi il tavolo tecnico si sarebbe dovuto aprire all'Aran ma i tempi si sono allungati e la questione del rinnovo dei contratti statali si è incrociata con quella della riforma della Pubblica amministrazione. Ora che il Testo Unico del pubblico impiego ha ricevuto il via libera si apre la strada per riprendere la trattativa per l'aumento degli stipendi dei dipendenti pubblici.

© Riproduzione Riservata.