BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Bando Ata 2017/ Concorsi Pubblici: GDF, le assunzioni e i profili selezionati (oggi, 8 febbraio)

Bando Ata 2017, concorsi pubblici: ultime notizie di oggi 8 febbraio 2017, requisiti, posti e profili ricercati. 10mila bidelli e assistenti mondo scuola, i due modelli di domanda

Bando Ata 2017 (LaPresse) Bando Ata 2017 (LaPresse)

Dovrebbero mancare pochi giorni alla pubblicazione del Bando Ata 2017, la cui uscita è attesa per questo mese di febbraio. Si tratta di uno dei concorsi pubblici tra i più attesi di quest'anno ed è stato lanciato dal Governo gli ultimi mesi del 2016 e inserito all’interno della Legge di Stabilità. Il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha autorizzato il concorso per un totale complessivo di 10.801 posti per l’anno scolastico 2016/2017, compresi anche i 507 accantonamenti (sui profili di DSGA, Assistente Amministrativo, Assistente Tecnico e Collaboratore Scolastico) per il personale soprannumerario delle province. Dunque i posti saranno suddivisi così: 6949 posti per Collaboratore scolastico; 2103 posti per Assistente amministrativo; 790 posti per Assistente tecnico; 216 posti per DSGA; 87 posti per Cuoco; 81 posti per Addetto azienda agraria; 49 posti per Guardarobiere; 19 posti per Infermiere. Il Bando Ata non riguarda quindi solo gli Ausiliari Tecnici Amministrativi, i cosiddetti bidelli, ma anche varie figure di assistenti. Varie le novità del Bando Ata 2017: avrà cadenza triennale e i candidati potranno accedere se in possesso dei titoli di studio richiesti per i singoli profili e ci sarà l’aumento di punteggio per tutti i possessori della Nuova Ecdl.

Tra i concorsi pubblici 2017 c'è anche quello, per titoli ed esami, per l'ammissione di 55 allievi ufficiali del ruolo normale al primo anno del 117° corso dell'Accademia della Guardia di finanza, per l'anno accademico 2017/2018. Il bando di concorso scade il prossimo 6 marzo. Il corso di Accademia, si legge nel bando, ha inizio nella data stabilita dal Comando Generale della Guardia di finanza e ha durata triennale (da frequentare, per due anni, nella qualità di allievo ufficiale e, per un anno, con il grado di sottotenente). Alla fine del triennio i sottotenenti sono ammessi al corso di applicazione, di durata biennale (da frequentare, per un anno, nel grado di sottotenente e, per un anno, nel grado di tenente). La domanda di partecipazione al concorso deve essere compilata esclusivamente online sul sito www.gdf.gov.it - area «Concorsi On line». Tra i requisiti richiesti quello di aver compiuto, alla data del 1° gennaio 2017, il diciassettesimo anno di età e non superato il giorno del compimento del ventiduesimo anno di età: il concorso è aperto quindi ai nati nel periodo compreso tra il 1° gennaio 1995 e il 1° gennaio 2000, estremi inclusi. Clicca qui per tutte le informazioni.

Si attende ancora la pubblicazione del Bando Ata 2017 per 10.801, compresi anche i 507 accantonamenti (sui profili di DSGA, Assistente Amministrativo, Assistente Tecnico e Collaboratore Scolastico) per il personale soprannumerario delle province. Oltre al Bando Ata 2017 sarà effettuato anche l'aggiornamento delle graduatorie III fascia (collaboratori scolastici, assistenti amministrativi e tecnici, guardarobieri, infermieri e cuochi), che consentirà di presentare domanda di supplenza nella scuola statale. L’ultima procedura di aggiornamento delle graduatorie ATA III fascia è stata effettuata tra settembre e ottobre 2014. Il Bando Ata 2017 sarà pubblicato sul sito del Ministero dell’Istruzione e sui siti ufficiali dei vari USR (Uffici scolastici regionali) e ATP (Ambiti territoriali provinciali). La prossima primavera, come ricorda La Tecnica della Scuola, è anche prevista la pubblicazione dei bandi per la cosiddetta graduatoria “24 mesi ATA”, valida per le assunzioni e le supplenze dell'anno scolastico 2017/2018.

C'è attesa per la pubblicazione del Bando Ata 2017 per bidelli e assistenti tecnici. Chi è già iscritto nelle graduatorie ATA di III fascia, ricorda OrizzonteScuola, quest'anno potrà aggiornare i propri titoli e punteggi, o confermare quelli già in possesso se dall’ultimo aggiornamento non ha conseguito ulteriore punteggio. Chi invece non è ancora iscritto ed è in possesso dei titoli di accesso, potrà effettuare l’iscrizione per la prima volta. L’ultima procedura di iscrizione/aggiornamento delle graduatorie ATA III fascia è stata effettuata tra settembre e ottobre 2014: si attende quindi adesso si sapere quando sarà il prossimo aggiornamento. E' sempre bene tenere costantemente monitorato il sito del Ministero dell’Istruzione www.istruzione.it dove sarà pubblicato il Bando Ata 2017: il bando in ogni caso sarà anche pubblicato sui siti ufficiali dei vari USR (Uffici scolastici regionali) e ATP (Ambiti territoriali provinciali).

In vista della pubblicazione del Bando Ata 2017 è previsto per oggi, un incontro con i sindacati al Miur. A riportarlo è la Tecnica della Scuola, che fa sapere che le parti sociali sono state convocate per l’avvio dell’informativa riguardante l’aggiornamento delle graduatorie del personale ATA. Si tratta delle graduatorie d’istituto per il triennio 2017/2020 del personale ATA delle aree A e B e delle graduatorie provinciali permanenti (concorso 24 mesi) per l’anno scolastico 2016/2017. Per quanto riguarda l'aggiornamento delle graduatorie III fascia è infatti atteso il Bando Ata 2017 (collaboratori scolastici, assistenti amministrativi e tecnici, guardarobieri, infermieri e cuochi), che consentirà di presentare domanda di supplenza nella scuola statale. La prossima primavera di quest’anno è anche prevista la pubblicazione dei bandi per la cosiddetta graduatoria “24 mesi ATA”, valida per le assunzioni e le supplenze dell'anno scolastico 2017/2018. A queste graduatorie possono accedere coloro che hanno già maturato almeno 23 mesi e 16 giorni di servizio in uno dei profili ATA (collaboratori scolastici, assistenti amministrativi e tecnici, guardarobieri, infermieri e cuochi).

Per quanto riguarda l’iscrizione al Bando Ata 2017, è ovvio che tutti i dettagli e i reali requisiti verranno ultimati con la presentazione in Gazzetta Ufficiale del decreto governativo che lancia l’apertura del concorso pubblico per bidelli e assistenti nel mondo scuola. Tra le novità ci sarà quella della nuova formula della domanda d’iscrizione presente in due modalità decise dal Mef, il Ministero dell’Economia e delle Finanze. Le modalità saranno disponibili non appena il bando di concorso sarà pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale. Chi vorrà essere ammesso alle nuove graduatorie Ata per il bando pubblico, dovrà compilare questi due modelli di domanda: modello D1, da presentare nella scuola scelta della Provincia in cui si vuol prestare servizio ma solo se ci si sta iscrivendo per la prima volta alle graduatorie ; modello D2, da presentare soltanto sa parte di chi vuole aggiornale o confermare il proprio profilo o punteggio relativo al triennio precedente.

© Riproduzione Riservata.